Skip to main content

Il progetto

Il progetto

Imparare a lavorare meglio e più frequentemente assieme, condividendo valori, idee, capacità organizzative in un percorso comune: questo l'obiettivo allo stesso tempo semplice e ambizioso che alcuni fra i principali operatori culturali della città di Ivrea si sono dati a partire dalla primavera 2018 con il progetto “Cittadini illumina(n)ti”. 

Con il riconoscimento UNESCO di Ivrea Città industriale del XX Secolo e con l'acquisizione delle ex fabbriche olivettiane da parte di Icona srl, ci siamo chiesti se gli operatori culturali e il pubblico fossero pronti a riconoscere il cambiamento e a interpretarlo positivamente, cogliendone fino in fondo tutte le opportunità in modo creativo e partecipato.  

Su queste riflessioni abbiamo costruito un progetto – con Project Manager Alessandro Ottenga e con capofila l'associazione culturale Pubblico-08 – che è stato sostenuto dalla Compagnia di San Paolo attraverso il bando OPEN Community.

Si è dunque costituita una rete di comunità, aperta naturalmente a tutte le altre organizzazioni culturali della città, che si è messa al lavoro su tre obiettivi generali: mappare e comprendere l'audience culturale della città di Ivrea; rinforzare la comunità stessa mettendola in grado di formarsi professionalmente e stimolare il protagonismo culturale del pubblico (soprattutto quello giovane); raccogliere informazioni, contributi, stimoli incontrati nel percorso e valorizzarli - anche attraverso attività vere e proprie da realizzarsi assieme ai cittadini - affinché restino in dote alla città come patrimonio utile e ragionato.

 

Rilevare

Abbiamo attivato un'azione di analisi volta a conoscere meglio i pubblici della cultura della città di Ivrea per restituire a tutte le organizzazioni interessate informazioni utili a migliorare il loro lavoro complessivo e renderlo maggiormente incisivo rispetto alle esigenze reali del territorio.

Attività realizzate:

1.1. Raccolta dati

Abbiamo distribuito un primo set di questionari in occasioni e luoghi diversi, per raggiungere un target il più possibile eterogeneo per età, genere, profilo socio-economico e abitudini:

  • 1000 questionari raccolti tra giugno 2019 e giugno 2020;
  • La Grande Invasione, Ivrea Paranoica, Museo P.A Garda, Museo Laboratorio Tecnologicamente, Teatro Giacosa, Zac!, Quartiere Bellavista, Quartiere San Giovanni, Istituto Cena.

1.2. Analisi dati

Abbiamo creato un team di lavoro per l’analisi, l'elaborazione e la diffusione dei dati raccolti.

Vai a “I.V.R.E.A. 18-2096 - Rubrica settimanale per La Sentinella del Canavese” 

 

 

Creare

Abbiamo ideato e messo in programma una serie di momenti di confronto tematici, che alternano percorsi tradizionali di capacity building (sui temi del city-imaging e dello storytelling) ad attività di esercizio di creatività e co-generazione.

Attività realizzate:

2. 1 Workshop tematici

Esperti e professionisti di riferimento delle industrie culturali e creative sono intervenuti, e interverranno in futuro, per mettere a disposizione della rete e di tutti i partecipanti ai workshop strumenti di capacity/imaging building.

 

2.2 Eventi ("The audience is raving")

Abbiamo realizzato e realizzeremo attività di coinvolgimento in cui il pubblico è chiamato a familiarizzare con i temi sviluppati dal progetto e a vivere i luoghi della città in modo nuovo.

 

Restituire

Intendiamo attivare alcuni primi strumenti tecnologici per la rete di comunità e per chiunque sia interessato a fruire dei contenuti sin qui prodotti o integrarli con i propri.  

Attività realizzate

3.1 Piattaforma “I.V.R.E.A.18-2096”

L'idea è quella di creare una piattaforma di riferimento in cui siano raccolti, ordinati e aggregati i dati rilevato sui pubblici della cultura di Ivrea, e in cui sia consentito ai cittadini di condividere le proprie visioni sul futuro della città (Ivrea 2096).

3.2 Azioni pilota

In fase di definizione