Skip to main content

Le Voci del Tempo in San Bernardino

Le Voci del Tempo in San Bernardino

Le Voci del Tempo in San Bernardino

Il giorno 7 settembre 2019 alle ore 21.30 Cittadini Illumina(n)ti ha organizzato la prima iniziativa formativa dedicata ai commercianti di Ivrea nella Chiesa di San Bernardino.


Si è tenuto dunque lo spettacolo della compagnia Le Voci del Tempo “Direction Home” - che racconta vita e opera di Adriano Olivetti attraverso il repertorio musicale di Bob Dylan – alla presenza di un pubblico selezionato, fatto di circa quaranta persone, invitato a partecipare in via riservata dall'Ascom.


Con questa primo appuntamento (altri se ne terranno in futuro) si è inteso cominciare a rispondere ad una domanda di formazione da parte degli associati ancora totalmente inevasa: a fronte di un crescente pubblico in visita a Ivrea, interessati alla storia e all'architettura olivettiana oggi patrimonio Unesco), essi chiedono di essere inclusi in un percorso formativo che li metta in condizione di fornire alcune prime, corrette informazioni circa l'ubicazione precisa dei luoghi di interesse (fra questi, San Bernardino e il meraviglioso affresco di Giovanni Martino Spanzotti “Vita e Passione di Cristo” sono senza dubbio una delle mete allo stesso tempo più richieste dai turisti e meno conosciute dai cittadini di Ivrea), sulle ragioni dell'importanza della storia olivettiana ben oltre i confini del Canavese.


Proporre ad Ascom la partecipazione dei suoi associati a quello spettacolo in quel luogo chiesa ci è parso, dunque, un modo efficace e appassionante per contribuire ad informarli sulla storia industriale della città, sul nucleo di concetti più importanti del pensiero di Adriano Olivetti, sulle ragioni per cui l'affresco dello Spanzotti attira a Ivrea ogni anno migliaia di visitatori, la grande parte dei quali in arrivo dall'estero.


Le Voci del Tempo hanno studiato per l'occasione una riduzione teatrale del notevole saggio critico di Giovanni Testori dedicato all'affresco, pubblicato nel 1958 dal Centro Culturale Olivetti: proposta in coda allo spettacolo, questa performance ha suscitato nel pubblico vivo interesse, particolarmente importante se si considera che almeno una ventina dei partecipanti, pur essendo di Ivrea, non era mai stato nella Chiesa.


Il coinvolgimento e la soddisfazione di Ascom ci fa pensare che l'esperimento possa ripetersi nell’estate 2020 (situazione generale permettendo) per diventare a tutti gli effetti un nuovo e originale modello formativo che renda i commercianti di Ivrea, da una parte, “nuovo” pubblico (ad oggi mai coinvolto in attività culturali dedicate); dall'altra, cittadini maggiormente illuminati dalla storia della città e, dunque, illuminanti nei confronti dei visitatori.